Mi chiamo Germano, una scelta di mio padre. Lui che è sempre stato una specie di rivoluzionario, progenitore del naming e amante delle lettere d’amore.

Scopri di più

categorie

ricerca

16 Aprile 2021

Punteggiatura gentile: scoprila e amala.

punteggiatura gentile

Indice:

Cos’è la punteggiatura gentile?

La punteggiatura gentile è uno stile. Un modo personale di orientare la scrittura e farla vivere. Uno stratagemma arguto, per dare un altro senso alle parole. E al copywriting.

Quando si parla di punteggiatura, spesso ci si perde nei labirinti della grammatica, con le sue regole più o meno inviolabili, con i suoi esempi lontani dalla nuova scrittura.


Oggi scrivere sul web e per il web (sito, blog, social…) è diventato ovvio, normale, indispensabile. Che tu faccia copy per lavoro, per passione, per metterti alla prova o per osare, non cambia. Non è più possibile circoscrivere la scrittura alla carta (per quanto il suo fascino sia eterno e immutabile), ma occorre saper tradurre le proprie emozioni in parole che galleggiano nello spazio e colpiscono, prendono, esaltano. E fanno vendere.

La punteggiatura è un formidabile alleato per adattare il proprio stile a quello che si scrive. Ma, richiede gentilezza.

Sceglila sempre con cura.

I tuoi lettori ti ringrazieranno.

Punteggiatura gentile: quantità e/o qualità?

L’errore è di eccedere, quando non si ha ben chiaro come muoversi tra le interpunzioni. Quando l’idea di un punto e virgola fa inorridire, oppure la scelta tra un punto e la virgola crea ansia.

Tranquilla, non occorrono psicofarmaci grammaticali. Solo accettare il proprio stile e affinarlo. Rispettare qualche regola e violarne altre.


Quindi, la quantità.

La punteggiatura va dosata. Inserendo le interpunzioni (termine che fa un pò a pugni con la gentilezza, vero?) dove realmente servono. Senza spargerne ovunque, rischiando di rovinare un copy, magari di grande valore.

Già, perché una punteggiatura eccessiva o eccessivamente ridotta, rende scortesi e finisce per causare un effetto gravissimo. Indurre il lettore a non continuare nella lettura, con conseguenza che puoi facilmente immaginare.

Questo va evitato assolutamente. E qui ci aiuta la qualità.

La punteggiatura va amata, trattata come un fiore. Innaffiata e sistemata nella giusta posizione.

Perchè faccia crescere bellezza.

Se si scrive per altri, bisogna anche avere l’abilità di astrarsi dal proprio stile e calibrarla sul tono di voce di chi dovrà far uso di quelle parole. Un testo con una punteggiatura cattiva, perde di vista il suo scopo e finisce per assumere un’identità sbagliata.

Le opinioni dei follower.

La punteggiatura è argomento interessante. Riguarda da vicino l’amore e i sentimenti. Coinvolge la passione. È un modo di sentire e far sentire le parole, assolutamente personale.

Non aver paura di sbagliare, osa.

Rispettale, ma non lasciarti ingabbiare dalle regole.

Per questo, in ogni articolo, ti farò leggere anche punti di vista diversi dal mio, tratti dai commenti sui miei post Instagram o da blog di freelance che ammiro e che ovunque creano valore. Eccoli.


  • La punteggiatura mette a fuoco, sostiene, calibra, sospende. Mi da il tempo di respirare tra il qui e il lì della parola, del concetto o dell'emozione. Ecco: la punteggiatura rappresenta l'emozione che provo, è lo spazio fra ciò che dico e non…
  • La punteggiatura ha la grande capacità di ribaltare il senso di una frase. Cosa può fare un piccolo puntino.
  • La punteggiatura è difficile, molti non lo credono, ma secondo me lo è. Diciamo che la immagino come il segno scritto del nostro respiro.
  • La punteggiatura? Necessaria. A volte credo che dia senso e vigore al pensiero tradotto in parole... Senza sarebbe impossibile dare la musica giusta al contenuto.
  • Uso la punteggiatura come il respiro; nella mia lentezza e nelle mie pause lascio parlare quello che non scrivo. Adoro tutte le punteggiature ma il punto e virgola mi affascina particolarmente.

Come vedi, la punteggiatura crea emozioni. E, usata bene, seduce e porta risultati. Cerca il tuo stile, con gentilezza.

E se hai bisogno di una mano, ricordati che ci sono. Sempre.

Ps: non dimenticare di iscriverti a Lettere Gentili, la newsletter che parla al cuore. Subito per te, una guida preziosa per la tua scrittura: Amo la punteggiatura. Consigli pratici e romantici, per arrivare dritti al punto.

  • Condividi:
0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lettere in blu

Iscriviti a

Lettere gentili

Lettere gentili è la newsletter che parla al cuore e ti dona la guida “Amo la punteggiatura”. Iscriviti >

Con Lettere in Blu mi occupo di storytelling gentile e scrittura per il web, per aiutarti a comunicare al meglio l’identità del tuo brand. Scriviamo la bellezza del tuo brand, con parole gentili ed efficaci, che faranno innamorare.

© 2021 lettere in blu di germano chiaverini | p.iva 01625090665 | Privacy Policy
brand & web design Miel Café Design
crossmenu