Mi chiamo Germano,

Una scelta di mio padre. Lui che è sempre stato una specie di rivoluzionario, progenitore del naming e amante delle lettere d’amore.

Nasco da lì, da quella sua inclinazione romantica, dal suo talento per le storie, da quell’essere sempre e comunque innamorato delle parole.

Anch’io le amo follemente.

Ed è proprio con questa passione che scrivo i tuoi testi, fondendoli con la gentilezza.

Scrivo la tua storia, perché ti somigli davvero.

Scrivo perché tu possa comunicare chi sei, cosa fai e come lo fai.

Ma per arrivare a fare ciò che si ama, bisogna spesso attraversare stili e cambiamenti.

È successo anche a me. Dalle poesie che scrivevo da bambino sulle vecchie agende, alla passione per i romanzi per ragazzi che ancora oggi scrivo e pubblico.

Da una laurea in giurisprudenza al titolo di avvocato, che mi ha fatto capire ancora di più quanto le parole siano importanti per me. A patto che siano gentili.

Ho quaderni pieni di pensieri, di poesie, di racconti.

Ho hard disk pieni di idee, di nomi e di sogni.

Amo le parole, adoro le vecchie macchine da scrivere e impazzisco per il blu.

Non sopporto le virgole a caso, la polvere sui tasti e i colori sbagliati.

Difendo la gentilezza, la comunicazione elegante, la bellezza.

Non amo la presunzione, la comunicazione urlata, la mancanza di senso estetico.

Amo le storie che emozionano, le persone e i loro particolari.

Allontano le storie disoneste, chi non bada alla personalità, la scarsa attenzione.

Amo disperatamente il caffè e bevo camomilla solo sotto tortura.

Tempo fa mi sono fatto una promessa, che la scrittura gentile sarebbe diventata il mio lavoro.

Ed eccomi qui. Sono un copy di parola.

Scopri come possiamo lavorare insieme

Credo:

  • Nella bellezza e che le parole siano esse stesse bellezza.
  • Nella poesia che fa girare il mondo. Nel verso giusto.
  • Nella creatività che stimola le idee. E nel viceversa.
  • Che le immagini siano fatte anche di parole. Per vedere e sentire.
  • Che la sintesi e la lunghezza delle parole, siano come il lato A e B dei vecchi dischi. Si usano entrambi, a seconda del momento.
  • Che ognuno meriti di raccontare la sua storia. E se non ci riesce, lo aiuto io.
  • Nell’avere l’ultima parola, ma anche la prima. L’importante è che siano belle.
  • Nella felicità delle parole.
  • Nella bellezza di ogni storia.
  • Nell’amore a prima parola.

Lettere in blu

Iscriviti a

Lettere gentili

Lettere gentili è la newsletter che parla al cuore e ti dona la guida “Amo la punteggiatura”. Iscriviti >

Con Lettere in Blu mi occupo di storytelling gentile e scrittura per il web, per aiutarti a comunicare al meglio l’identità del tuo brand. Scriviamo la bellezza del tuo brand, con parole gentili ed efficaci, che faranno innamorare.

© 2021 lettere in blu di germano chiaverini | p.iva 01625090665 | Privacy Policy
brand & web design Miel Café Design
crossmenu